Posta del Presidente

Avvio servizio digitalizzazione archivio pratiche edilizia Comune Reggio Emilia

By Posta del Presidente | No Comments

Spett.li Colleghi,
nel rinnovarVi i miei più sinceri auguri per un buon 2019, con la presente ho il piacere di informarvi che da oggi, a conclusione della procedura di gara pubblica che ha affidato la Concessione del servizio di digitalizzazione e gestione dell’accesso telematico alle pratiche edilizie e urbanistiche presso l’Archivio comunale, con il nuovo anno parte anche l’innovativo servizio di accesso agli Atti Edilizi dell’Archivio del Comune di Reggio Emilia.

Questo è l’ambizioso traguardo raggiunto dopo un lungo iter fortemente voluto e sollecitato dai noi Geometri Reggiani, a cui io personalmente con il pieno sostegno del Consiglio Direttivo mi sono speso e di cui a più riprese Vi ho personalmente informato in corso d’opera sia ai vari incontri avuti sul tema in Assemblea che nelle nostre Commissioni preposte, il tutto sempre per sostenere con nostre proposte ed idee la risoluzione del problema dell’accesso all’archivio che da tempo era divenuto veramente insostenibile per modalità e tempistiche e che invece da oggi senza più attese di settimane per la richiesta e ore di file allo sportello per la visura, ci consentirà di ricevere la scansione delle pratiche edilizie a noi utili in massimo 48 ore dalla richiesta direttamente via PEC senza muoverci dall’ufficio sul nostro PC.

E’ certamente un servizio importante ed innovativo per noi tecnici e per i cittadini, volto a favore della legalità e trasparenza ed ottenuto con modalità e tempi al passo con le esigenze del mercato e di quanto ci richiedono i nostri clienti (privati, imprese, agenzie, notai, Giudici, avvocati, ecc…).

Il nuovo servizio, che partirà da oggi con una prima fase di avvio per entrare poi a pieno regime a metà Febbraio 2019 con l’apposito portale informatizzato che gestirà in automatico ogni passaggio,  rappresenta una importante opportunità aggiuntiva rispetto alle attuali problematiche modalità, per il miglioramento e la riduzione dei tempi di accesso agli atti, così come e’ stato ampiamente illustrato dal Sindaco e dal Dirigente responsabile nella Conferenza Stampa tenutasi nella Sala Rossa del Municipio il 21 Dicembre 2018, evento di cui hanno dato ampio riscontro la stampa e le tv locali e nel quale con piacere è stato dato ampio risalto dal Sindaco stesso al fondamentale ruolo di noi Geometri nel credere fortemente che così come in altre precedenti situazioni,  con serietà e caparbietà si potesse, anche in assenza di risorse economiche, dare corpo ad un progetto così importante e ambizioso.

Poichè ci siamo impegnati, nell’ambito della doverosa prosecuzione dei rapporti di collaborazione con il comune di Reggio Emilia, a monitorare l’efficienza e l’efficacia del nuovo servizio, anche in virtù dell’importanza e della delicatezza del lavoro da svolgere, invito gli Iscritti che riterranno di usufruirne, (rimane infatti comunque sempre attiva la vecchia modalità di Front Office in Via Mazzacurati) a tenere informato il Collegio della effettiva funzionalità dell’accesso agli atti e dei problemi che si dovessero eventualmente riscontrare per adottare con sollecitudine le iniziative piu’ opportune che si rendessero opportune per ottimizzare il servizio, dando fin da ora come sempre la mia piena disponibilità al confronto diretto con tutti voi.

In tal senso ho anche già ricevuto disponibilità dalla ditta Concessionaria e dai responsabili dei Municipio per fare a breve un incontro presso la nostra Sede per illustrare al meglio le modalità operative del servizio e per valutare eventuali criticità da migliorare, sempre nell’intento di poter usufruire di un servizio che possa diventare d’eccellenza dopo aver tanto “penato” in questi ultimi mesi.

I termini di dettaglio ed i costi del servizio sono riportati sinteticamente nel comunicato stampa del Comune, che si trova al seguente link: http://go.pigro.ai/6TG e nella circolare del 27.12.2018 a firma dell’Assessore arch. Alex Pratissoli e del Dirigente Dr. Roberto Montagnani 2018.12.27 Nuove Modalità accesso pratiche edilizie_signed

Grazie a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto e che con il loro supporto hanno fatto sì che anche senza grandi risorse ma con valide idee, determinazione e duro lavoro, si potesse trasformare un grande problema in una importante opportunità di crescita del servizio a favore di tutti.

Cordiali saluti.

IL PRESIDENTE
geom. Francesco Spallanzani

Grave episodio occorso alla collega di Trento geom. Michela Ramponi

By Posta del Presidente | No Comments

A tutti gli Iscritti

Con la presente siamo a informarVi che il Consiglio Direttivo del Collegio Geometri e G.L. della Provincia di Trento, costernato dal grave episodio occorso alla collega geom. Michela Ramponi vittima della furia del maltempo a Dimaro (TN) a fine ottobre u.s., ha deciso di divulgare il Codice I-BAN del c/c bancario attivato dalla famiglia affinché, chi desidera effettuare una donazione, lo possa fare in modo diretto e nel rispetto dell’assoluta riservatezza. Ciò consentirà inoltre alla famiglia di disporre immediatamente delle somme accreditate con le quali affrontare tempestivamente le prime necessità.

Coordinate bancarie del c/c aperto presso:
Cassa Rurale Adamello-Brenta, intestato a APP.SC.Q.S.
ROSSI STEFANO – Codice IBAN: IT 71 G 08024 05625 000005111490

IL PRESIDENTE
geom. Francesco Spallanzani

Grave episodio occorso al collega di Asti geom. Marco Massano

By Posta del Presidente | No Comments

A tutti gli Iscritti

Con la presente siamo a informarVi che il Consiglio Direttivo del Collegio Geometri e G.L. della Provincia di Asti, costernato dal grave episodio occorso al collega geom. Marco Massano in data 09/11 u.s., vittima di omicidio durate lo svolgimento della professione, al fine di aiutare la famiglia Massano, ha aperto un c/c bancario dedicato alla raccolta fondi:

Banca Reale SPA
IBAN: IT43B0313801100000018117838  intestato a Curletto Donatella (Presidente del Collegio Geometri)
Per info Collegio Geometri Asti 0141/353094     info@geometri.asti.it

Il nostro Consiglio Direttivo si adopererà nelle apposite sedi istituzionali affinché si possano attuare tutte le iniziative utili al fine di evitare in futuro altre situazioni incresciose ed inaccettabili di grave pericolo dei nostri colleghi operando anche in sinergia con altri Ordini e Collegi in ambito Nazionale.

IL PRESIDENTE
geom. Francesco Spallanzani

Formazione Professionale Continua triennio 2015-2017

By Posta del Presidente | No Comments

Si comunica a tutti gli Iscritti che, in ottemperanza all’art.  12 comma 1. lettera f) del Regolamento per la Formazione Professionale Continua (Delibera del CNGeGL del 20/12/2017 in vigore dal 01/01/2018), in data 24/07/2018 il Consiglio Direttivo del Collegio ha provveduto a trasmettere al Consiglio di Disciplina Territoriale i nominativi degli iscritti inadempienti alla Formazione Professionale Continua per il triennio 2015/2017.

Abolizione nei confronti dei Professionisti del regime split payment – DL 87-2018

By Posta del Presidente | No Comments

In data 13 luglio 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13.07.2018 il D.L. 87/2018, meglio noto come “decreto dignità”.

Tra le diverse materie su cui interviene il decreto, una riguarda l’applicazione dello split payment (scissione dei pagamenti); le nuove norme entrate in vigore con la pubblicazione del decreto stabiliscono l’abolizione del meccanismo della scissione dei pagamenti alle prestazioni eseguite da professionisti nei confronti dei seguenti soggetti :
enti pubblici economici nazionali, regionali e locali, comprese le aziende speciali e le aziende pubbliche di servizi alla persona;
fondazioni partecipate da amministrazioni pubbliche di cui al comma 1 per una percentuale complessiva del fondo di dotazione non inferiore al 70 per cento;
società controllate, ai sensi dell’articolo 2359, primo comma, n. 2), del codice civile, direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dai Ministeri;
società controllate direttamente o indirettamente, ai sensi dell’articolo 2359, primo comma, n. 1), del codice civile, da amministrazioni pubbliche;
società partecipate, per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70 per cento, da amministrazioni pubbliche di cui al comma 1 o da enti e società di cui alle lettere precedenti;
società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana identificate agli effetti dell’imposta sul valore aggiunto; con il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze di cui al comma 1 può essere individuato un indice alternativo di riferimento per il mercato azionario”.

Si precisa inoltre che lo split payment IVA non si applica a tutte le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate nei confronti delle P.A. nei seguenti casi:
operazioni assoggettate a regimi speciali che non comportano l’indicazione in fattura dell’IVA;
cessioni di beni e alle prestazioni di servizi per le quali i cessionari o committenti siano debitori d’imposta (reverse charge);
le spese non certificate da fattura.

Le nuove norme si applicano alle operazioni per le quali è stata emessa fattura successivamente alla data di entrata in vigore del decreto , e quindi dal 14/07/2018.
Allegati: – 6367-2018_SPLIT_PAYMENT    – D.L. 87-2018